Informazioni personali

La mia foto

IGC trova per voi i bandi europei disponibili e vi aiuta nel difficile percorso che Vi condurra all'ottenimento del finanziamento europeo/internazionale. IGC costruirà con voi un progetto di finanziamento che sosterrà la vostra impresa lungo tutto il ciclo vita dell'attività. 

lunedì 31 ottobre 2011

Finanziamenti europei per Sostegno alla diffusione televisiva di opere audiovisive

Finanziamenti europei a sostegno dell'industria televisiva e cinematograficaIl bando si rivolge alle società di produzione europee indipendenti con l’obiettivo di incoraggiare la diffusione televisiva di nuove opere (fiction, documentari, film d’animazione) con la partecipazione di almeno tre emittenti televisive di Stati membri diversi, partecipanti o cooperanti al Programma MEDIA.

I progetti eleggibili riguardano:
- fiction (opere singole o serie che abbiano una durata minima di 50 minuti)
- documentari di creazione (opere singole o serie che abbiano una durata minima di 25 minuti, per episodio in caso di serie)
- animazione (opere singole o serie che abbiano una durata minima di 24 minuti)
La durata massima dei progetti è di 30 o 42 mesi (per le serie e i progetti di animazione)


Budget: 10.800.000 euro.
Il contributo finanziario concesso non può superare il 12,5% dei costi totali eleggibili per progetti di fiction e di animazione. L’ammontare massimo del contributo finanziario concesso per la fiction e l’animazione è di 500.000 euro per progetto.
Per i documentari, il contributo finanziario concesso non può superare il 20% del totale dei costi eleggibili e il contributo finanziario massimo è di 300.000 euro per progetto.

Scadenze:
16 dicembre 2011
11 giugno 2012

giovedì 27 ottobre 2011

Finanziamenti europei Programma Media: distribuzione selettiva e TV broadcasting

Finanziamenti a fondo perduto per Sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei — Sostegno selettivo

Il bando si rivolge raggruppamenti di distributori di Paesi diversi (preferibilmente di lingua diversa) che propongano di distribuire uno o più film europei recenti e non nazionali.

Sono considerate eleggibili tutte le opere recenti di fiction (inclusi i film di animazione) o i documentari, con una durata minima di 60 minuti, che siano prodotte maggioritariamente da uno o più produttori registrati nei Paesi UE e alla cui realizzazione abbiano contribuito significativamente professionisti che siano cittadini/residenti nei Paesi UE.
Sono considerati recenti i film il cui primo copyright (diritti d'autore) sia stato registrato a partire dal 2008 in poi.
L'uscita cinematografica del film (escluse anteprime e proiezioni speciali) può avere luogo nel territorio in oggetto non prima del giorno di scadenza del bando e al più tardi 18 mesi dopo questa data.


Budget: 12.250.000 euro.
L'ammontare massimo del contributo finanziario concesso è di 150.000 euro per film per Paese.
L'importo del contributo finanziario concesso a ciascuna società beneficiaria e per ciascuna operazione proposta in nessun caso potrà superare il 50% del costo totale eleggibile dell'azione proposta.

Scadenze:
1° dicembre 2011
30 marzo 2012
29 giugno 2012

mercoledì 26 ottobre 2011

Contributi per ricercatori che lavorano in Europa

Fino al 18 settembre 2012 l'UE offre ai ricercatori di tutto il mondo la possibilità di richiedere contributi per lo svolgimento delle proprie attività di ricerca negli Stati membri o nei Paesi associati all'Unione.
Budget: 40 milioni di euro
Bando di riferimento:  Marie Curie - 7° Programma Quadro per la Ricerca.
L'invito è rivolto ai ricercatori di qualsiasi nazionalità con una solida esperienza pregressa (almeno quadriennale) in qualsiasi ambito di ricerca, ad eccezione del settore nucleare. 
Non potranno candidarsi, inoltre, i ricercatori che hanno beneficiato o stanno beneficiando di sovvenzioni per  l'inserimento/il reinserimento professionale (ERG or IRG), nell'ambito del 6° e/o del 7° Programma Quadro.
La richiesta di contributo deve essere presentata congiuntamente dal ricercatore e dall'organizzazione (università, centri di ricerca, imprese) presso la quale lavorerà per un periodo massimo di 48 mesi. 
Nel caso la domanda sia accettata, la Commissione europea stabilirà un accordo con l'organizzazione ospitante, che a sua volta stipulerà un contrattato di lavoro con il ricercatore vincitore.
Spese finanziate:
-lo stipendio del ricercatore
-i costi legati all'attività di ricerca (personale, materiale, spese di viaggio, costi di brevetto e di pubblicazione).
Per informazioni dettagliate contattateci

venerdì 7 ottobre 2011

Finanziamenti per la ricerca in Europa

Finanziamenti per azioni nell'ambito dell'iniziativa "Notte dei ricercatori 2012"
Scadenza: 10 Gennaio 2012
L'azione specifica "La notte dei ricercatori" si inserisce nell'ambito del programma di lavoro "Persone" del 7Programma Quadro per la ricerca e l'innovazione ed è volta a portare i ricercatori più vicino al grande pubblico al fine di accrescere la conoscenza del loro importante ruolo nella società. A partire dal 2005, il crescente successo e l'impatto di questa azione annuale, sia in termini di numero di persone che ne hanno usufruito, sia di benefici raggiunti, giustifica la frequenza con cui ricorre ogni anno la "Notte dei ricercatori", che nel 2012, si svolgerà Venerdì 28 Settembre 2012. L'evento offrirà un'ulteriore occasione per la promozione delle carriere nell'ambito della ricerca, garantendo la più ampia copertura geografica e coinvolgendo il massimo numero di Stati membri e paesi associati.
Obiettivi:
Le attività organizzate dovranno avere come riferimento in generale il grande pubblico ed essere organizzate coinvolgendo i ricercatori che verranno a contatto diretto con il pubblico.
Beneficiari:


giovedì 6 ottobre 2011

Corso europrogettazione 30 Novembre e 1/2 Dicembre 2011, Torino

Corso in tecniche e strumenti per la progettazione europea
Torino, 30 Novembre e 1/2 Dicembre 2011 (h. 9-17.30)

Obiettivi fondamentali del corso:
 sviluppare le competenze e le pratiche per la redazione di una proposta progettuale coerente con gli obiettivi europei, migliorando le capacità di concertazione e di sviluppo di partnership
 acquisire le capacità ed esperienze per la redazione di un budget corretto
 ottenere le abilità per la gestione dei progetti sia nella fase preliminare la presentazione della proposta progettuale che in quella successiva.
 Apprendere le modalità di valutazione di un progetto

Il corso si articola in 3 giornate durante le quali saranno affrontati i seguenti temi:
1° giornata: TECNICHE DI PROGETTAZIONE
· Il Project Cycle Management
· Il metodo GOPP
· Il Quadro Logico
· Esercitazioni Pratiche e presentazione di casi reali
2° giornata: REDAZIONE DEL BUDGET E REGOLE DI RENDICONTAZIONE
· Le attività di un progetto e le schede di spesa
· I ruoli dei partners all’interno del progetto e le differenti regole di rendicontazione
· Aspetti finanziari: il calcolo dei costi; identificazione e attribuzione delle voci di spesa
· Costruzione del budget: regole di distribuzione dei costi, regole di valutazione e di rendicontazione
· Esercitazioni pratiche e presentazione casi reali
3° giornata: PRINCIPI DI PROJECT MANAGEMENT
· Cosa sapere e saper fare prima della presentazione di una proposta progettuale
· Le buone prassi per la migliore gestione di una proposta progettuale
· La struttura organizzativa per la migliore gestione di una proposta progettuale; i ruoli e le responsabilità progettuali; la gestione delle comunicazioni; la gestione delle modifiche
· Strumenti di lavoro, utilità e applicazioni pratiche

Per ulteriori informazioni e per scaricare il programma dettagliato del corso http://www.corsoeuroprogettazione.blogspot.com/

mercoledì 5 ottobre 2011

Corso in europrogettazione

Corso in Europrogettazione formula week end -  venerdì e sabato 18/19 e 25/26 Novembre 2011

Per accedere ai bandi europei con buone probabilità di successo è essenziale preparare delle proposte conoscendo le modalità di valutazione dell’UE. Per questo è necessario sviluppare competenze specifiche circa le metodologie, le tecniche e le logiche di valutazione per impostare e redigere un progetto di successo
Il corso si articola in 4 giornate suddivise in 2 fine settimana consecutivi (venerdì + sabato, h.9-17.30) durante le quali saranno affrontati i seguenti temi:

1° giornata: TECNICHE DI PROGETTAZIONE 
Il Project Cycle Management
Il metodo GOPP
Il Quadro Logico
2° giornata: REDAZIONE DEL BUDGET E REGOLE DI RENDICONTAZIONE
Le attività di un progetto e le schede di spesa
I ruoli dei partners 
Aspetti finanziari e Costruzione del budget
3° giornata: LA CREAZIONE E GESTIONE DI UN CONSORZIO
4° giornata: PRINCIPI DI PROJECT MANAGEMENT


Per ulteriori informazioni e per scaricare il programma dettagliato del corso:  http://www.corsoeuroprogettazione.blogspot.com/

martedì 4 ottobre 2011

Finanziamenti europei sicurezza e tutela libertà

Prevenzione, preparazione e gestione delle conseguenze in materia di terrorismo e di altri rischi
Scandeza: 12 Ottobre 2011
I progetti devono perseguire i seguenti risultati:
- sviluppo di metodologie, tecniche e strumenti per uso operativo o per formazione nel settore;
- scambio e diffusione di informazioni, esperienze e buone pratiche tra gli Stati membri e tra le diverse organizzazioni o enti responsabili della protezione delle infrastrutture critiche;
- sviluppo e miglioramento dei rapporti tra autorità pubbliche ed enti privati nel campo del programma;
- incremento della conoscenza reciproca dei sistemi di protezione degli Stati membri;
- miglioramento della capacità di condividere le buone pratiche;
- creazione di reti di contatti informali tra le autorità;
- sviluppo di una cultura della fiducia e della cooperazione.
 Priorità:

lunedì 3 ottobre 2011

Finanziamenti europei per le politiche sociai

Finanziamenti europei a fondo perduto: migliorare la qualità e l’efficacia delle politiche sociali e facilitare l’adeguamento alle nuove esigenze e sfide sociali.
Scandeza bando: 15 Dicembre 2011

In particolare i progetti dovrebbero contribuire a
sviluppare e a testare approcci socialmente innovativi delle priorità politiche europee, nel contesto degli obiettivi sociali quali:
1) l’inclusione sociale dei gruppi vulnerabili come i rom, gli immigrati, i senzatetto e i giovani;
2) la qualità dei servizi per l’infanzia;
3) l’invecchiamento sano e attivo;
4) l’ inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.
I progetti dovranno rispettare il principio della parità tra uomini e donne e dovranno  trattare  argomenti quali:
- la realizzazione, la gestione e la metodologia di valutazione di esperimenti sociali;
- le strategie per sviluppare gli esperimenti sociali e tradurre i risultati in misure politiche più ampie;
- la  cooperazione e le attività di rete.
Il bando si rivolge ad autorità nazionali o regionali competenti o a enti da queste incaricati. Nello specifico può trattarsi di autorità pubbliche o agenzie statali o semi-statali a livello nazionale o regionale, in particolare ministeri competenti o altri enti governativi con competenze decisionali nei settori dell’occupazione, della salute e delle politiche di protezione appartenenti  ai 27 paesi dell’Ue, Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Turchia, Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia e Serbia.
L’importo indicativo totale per questo invito è 3.500.000 euro.
Il sostegno finanziario dell’ Unione non supererà  l’80% dei costi totali ammissibili dell’azione.
Le attività dovranno cominciare tra il 1 marzo e il 1 giugno 2012 per una durata massima di 24 mesi.