Informazioni personali

La mia foto

IGC trova per voi i bandi europei disponibili e vi aiuta nel difficile percorso che Vi condurra all'ottenimento del finanziamento europeo/internazionale. IGC costruirà con voi un progetto di finanziamento che sosterrà la vostra impresa lungo tutto il ciclo vita dell'attività. 

lunedì 16 dicembre 2013

Supporto a progetti transnazionali in ambito diritti fondamentali e cittadinanza

Scadenza 12 Marzo 2014
Il bando finanzia progetti transnazionali in materia di promozione dello sviluppo della società civile europea basata sul rispetto dei diritti fondamentali e sulla lotta contro il razzismo, xenofobia e antisemitismo allo scopo di incrementare la tolleranza in Europa approfondendo la conoscenza interculturale e interreligiosa.

I progetti devono focalizzarsi sulle seguenti priorità:

• Diritti dei minori
• Informazioni riguardo dove si applica la Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione europea e verso cui dirigersi quando tali diritti sono violati;
• Lotta alle diverse forme e manifestazioni di razzismo e xenofobia;
• Lotta all’omofobia: aumento della conoscenza e della tolleranza;
• Formazione e networking dei professionisti legali;
• Sensibilizzazione sulla cittadinanza europea e i diritti connessi e identificazione degli ostacoli del loro effettivo esercizio;
• Sensibilizzazione e informazione sulle norme sulla libera circolazione in particolare la Direttiva 2004/38/EC;
• Facilitazione alla condivisione di conoscenze e allo scambio di best practice sull’acquisizione e la perdita della cittadinanza europea;
• Sensibilizzazione sulla parità di genere anche nella partecipazione alle prossime elezioni del Parlamento europeo;
• Protezione dei dati e diritti alla privacy.


venerdì 13 dicembre 2013

Primo bando del nuovo programma "Europa creativa"

Organizzazione e realizzazione di un premio annuale dell'Unione europea per la musica rock, pop e dance: I premi europei Border Breakers
Scadenza: 31 Gennaio 2014


I premi Border Breakers intendono riconoscere e premiare i talenti emergenti nel campo della musica pop, rock e dance che, con la loro prima produzione internazionale, raggiungono un successo europeo al di là dei confini del loro paese d'origine. Gli obiettivi dei premi Border Breakers sono i seguenti:

• accrescere ulteriormente la visibilità e il successo transfrontaliero dei vincitori,
• ispirare altri artisti emergenti a perseguire un successo internazionale nonché
• fare opera di sensibilizzazione nell'ambito dell'industria musicale e tra il pubblico in merito al gran numero di talenti musicali d'alta qualità presenti in Europa che meritano di essere meglio conosciuti e promossi sia nel continente europeo che su scala mondiale.

mercoledì 11 dicembre 2013

Programma europeo CHIST-ERA nel settore ICT

Scadenza: 21 gennaio 2014

CHIST-ERA "European Coordinated Research on Long-term Challenges in Information and Communication Sciences and Technologies " è un programma finanziato dalla Commissione Europea nel Settimo Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico.

L'obiettivo di CHIST-ERA è rinforzare la cooperazione transnazionale tra Stati Membri in diversi campi del settore ICT e di integrare le comunità di ricerca nazionali in Europa creando sinergie per incentivare attività comuni e contribuire allo sviluppo di uno Spazio Europea della Ricerca.

Il perseguimento di questo obiettivo viene realizzato attraverso tre linee di attività:
  • porre le basi per un coordinamento ed una cooperazione stabile tra i soggetti di ricerca dei Paesi Membri
  • identificare e condividere aree di comune interesse e argomenti di ricerca avanzati con un alto potenziale di impatto sul futuro della ricerca industriale e della competitività dell'Europa
  • lanciare bandi comuni di ricerca
Il bando 2013 finanzia progetti di ricerca e sviluppo tecnologico nelle seguenti aree:
  • Adaptive Machines in Complex Environments
  • Heterogeneous Distributed Computing

lunedì 9 dicembre 2013

Pianificazione della mobilità urbana sostenibile


Il Progetto europeo BUMP propone gratuitamente ai Comuni e alle loro aggregazioni (unioni, federazioni, etc.) un pacchetto formativo e di supporto tecnico integrato che comprende formazione personalizzata; condivisione di know-how ed esperienze a livello nazionale ed internazionale; assistenza professionale nella strutturazione dei Piani Urbani di Mobilità Sostenibile (PUMS); promozione delle città partecipanti e dei loro territori.


BUMP coinvolge 9 Paesi (Italia, Germania, Spagna, Regno Unito, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Bulgaria e Romania)

BUMP promuove una serie di visite che porteranno delegazioni nazionali ed internazionali a visitare le più virtuose tra le città partecipanti al progetto (le 'BUMP Pioneer Cities'), per scambiarsi idee ed esperienze e creare le condizioni per la replicazione di azioni di mobilità sostenibile in nuovi territori.
L'obiettivo è promuovere lo scambio di esperienze a livello nazionale e internazionale e la cooperazione tra i responsabili della pianificazione e della gestione della mobilità degli enti locali che hanno partecipato a BUMP e i loro omologhi nei Paesi dell’Unione Europea.
Le visite saranno un’opportunità di promozione e di innalzamento del proprio profilo internazionale  per le città ospitanti, mentre per gli ospiti rappresenteranno l’occasione per toccare con mano quanto si è fatto, confrontare punti di vista ed approcci ed esportare nuove idee e metodologie nei propri territori, favorendo ulteriori opportunità di cooperazione.

In Italia la formazione si terrà a Trieste a cominciare dal mese di gennaio 2014.
Sono previste 4 sessioni di 2-3 giornate ciascuna.
La partecipazione alle attività è riservata ai Comuni con popolazione compresa tra i 40.000 e i 350.000 abitanti ed è gratuita per le Amministrazioni che verranno selezionate tramite il bando
E' inoltre previsto un contributo per le spese di viaggio, vitto e alloggio dei partecipanti. 
Completata la formazione, i partecipanti saranno coinvolti nelle sessioni di networking e apprendimento reciproco e le Amministrazioni più motivate saranno selezionate per la fase successiva, la strutturazione dei PUMS con l’assistenza professionale dedicata del team di esperti messo a disposizione da BUMP.

giovedì 5 dicembre 2013

Gare d'appalto europee ed internazionali: nuovo servizio


Ogni anno, oltre 250.000 amministrazioni pubbliche dell'Unione Europea spendono circa il 18% del PIL per acquisti di servizi, lavori o forniture.

La tua impresa, registrata nell'Unione Europea ha il diritto di partecipare alle gare di tali appalti pubblici in tutti i paesi dell'Unione.


Segnalaci la tua area di interesse e il tuo ambito lavorativo: noi troveremo le gare d’appalto a cui potrai partecipare.

Abbiamo creato due formule di abbonamento semestrale o annuale con una mail informativa settimanale con tutte le proposte dedicate a due settori lavorativi di tuo interesse.


Per ulteriori informazioni contattateci tramite il modulo contatti

Esempi di gare d'appalto  in alcuni paesi europei:

lunedì 2 dicembre 2013

Finanziamenti europei per lo sviluppo del percorso di carriera dei ricercatori

Scadenza: 15 Aprile 2014

La Commissione Europea ha pubblicato un bando per promuovere la collaborazione transnazionale sullo
sviluppo del percorso di carriera dei ricercatori nell'ambito del programma "Capacità”, che mira all’ottimizzazione dell’uso e dello sviluppo di infrastrutture di ricerca e al rafforzamento delle capacità innovative delle PMI ai fini di un migliore utilizzo della ricerca in Europa.

Budget: 960.000 Euro

Le proposte possono essere presentate da almeno 3 soggetti giuridici indipendenti provenienti da diversi Stati membri o Paesi associati.

Per ulteriori informazioni contattateci

venerdì 29 novembre 2013

Programma d’azione Erasmus Mundus


Scadenza: 3 marzo 2014

Gli obiettivi specifici del programma sono:
— promuovere la cooperazione strutturata tra gli istituti d’istruzione superiore e l’offerta di migliore qualità nell’ambito dell’istruzione superiore, con un valore aggiunto segnatamente europeo, che possieda un’attrattiva sia all’interno sia all’esterno dell’Unione europea, rivolgendo un’attenzione particolare alla creazione di centri d’eccellenza,
— contribuire all’arricchimento reciproco delle società sviluppando le qualifiche delle persone, sia uomini che donne, in modo che acquisiscano le competenze adeguate, in particolare riguardo al mercato del lavoro, sviluppino una mentalità aperta e maturino esperienza internazionale. Tali obiettivi sono da perseguirsi attraverso la promozione della mobilità degli studenti e del personale accademico di maggiore talento dei paesi terzi affinché ottengano qualifiche e/o acquisiscano esperienza nell’Unione europea, nonché attraverso la promozione della mobilità degli studenti e del personale accademico europeo verso i paesi terzi,
— contribuire allo sviluppo delle risorse umane e alla capacità di cooperazione internazionale degli istituti d’istruzione superiore nei paesi terzi attraverso l’aumento dei flussi di mobilità tra l’Unione europea e i paesi terzi, migliorare l’accessibilità, il profilo e la visibilità dell’istruzione superiore europea nel mondo oltre all’attrattiva di quest’ultima per gli abitanti dei paesi terzi e i cittadini dell’Unione.

Questa azione mira a favorire la cooperazione strutturata tra le istituzioni di istruzione superiore europee e dei paesi terzi tramite la promozione della mobilità a tutti i livelli di istruzione per gli studenti (studenti universitari e laureati), i dottorandi e i post dottorandi, i ricercatori, il personale accademico e amministrativo (non tutte le regioni e i lotti possono includere tutti i tipi di flusso di mobilità)

Budget: 78 657 500 EUR, con l’obiettivo di un flusso minimo di mobilità di 2 808 persone.

Per ulteriori informazioni contattateci

martedì 26 novembre 2013

Progetti di sensibilizzazione ed educazione sui temi dello sviluppo

Scadenza per brevi proposte preliminari: 30 Gennaio 2014

Il bando ha per oggetto attività di educazione allo sviluppo e sensibilizzazione sui temi dello sviluppo (DEAR) e finanzierà azioni tese a sensibilizzare e sviluppare nei cittadini europei una comprensione critica dell’interdipendenza mondiale e del loro ruolo, la loro responsabilità e il loro stile di vita in relazione a un mondo globalizzato, oppure a sostenere il loro impegno attivo per sradicare la povertà e promuovere la giustizia, i diritti umani e modi di vivere sostenibili.

Il bando avrà un budget complessivo di 35 milioni di euro, 28 destinati ad azioni capofilate da Attori non Statali (NSA) e 7 ad azioni capofilate da Autorità locali (AL). 
Le prime dovranno riguardare prioritariamente:
- il sostegno pubblico all’agenda per gli Obiettivi di sviluppo del millennio, con focus in particolare sull’Africa, oppure
- la coerenza politica per lo sviluppo, con focus su aree di pubblico interesse che hanno obiettivi in comune con lo sviluppo, come la migrazione, il commercio (soprattutto il commercio equo e solidale), il microcredito, la sicurezza, i diritti umani, la dimensione sociale della globalizzazione e il lavoro dignitoso.

lunedì 25 novembre 2013

Sostegno strutturale per gli organismi di ricerca sulle politiche pubbliche europee (gruppi di riflessione) e le organizzazioni della società civile a livello europeo

Scadenza bando: 20 Dicembre 2013
Scade il 20 dicembre il nuovo bando per proposte di Sostegno strutturale per gli organismi di ricerca sulle politiche pubbliche europee (gruppi di riflessione) e le organizzazioni della società civile a livello europeo nell'ambito del nuovo Programma “Europa per i cittadini” (2014-2020). 

Il bando ha lo scopo di selezionare le organizzazioni con influenza a livello europeo, che, mediante le loro attività permanenti, usuali e regolari, apportano un contributo concreto agli obiettivi del programma “Europa per i cittadini”.

venerdì 22 novembre 2013

Civitas capital per la mobilità sostenibile


finanziamenti europei mobilità sostenibile
Civitas, acronimo inglese per 'cities, vitality, sustainability', è un'iniziativa finanziata nell'ambito del programma quadro di ricerca dell’Unione europea e lanciata nel 2002, che ha permesso all'Unione europea di investire complessivamente oltre 200 milioni di euro finanziando più di 700 attività di dimostrazione in circa 60 città e di attrarre investimenti di pubbliche amministrazioni e partner privati per quasi 1 miliardo di euro. 

La Commissione Europea ha stanziato 4 milioni di euro per il progetto triennale Civitas capital volto a promuovere la mobilità urbana sostenibile siglando una convenzione di sovvenzione di 4 milioni di euro con un consorzio di istituti di ricerca europei, associazioni e imprese di consulenza — 14 in totale, comprese 10 PMI — per finanziare il progetto triennale Civitas capital.

mercoledì 20 novembre 2013

Programma Europa Creativa 2014 2020 - Novità

 

Europa Creativa è il nuovo programma europeo 2014-2020 che nasce dall'esperienza e dal successo dei programmi Cultura e MEDIA che hanno sostenuto i settori culturali e audiovisivi per più di vent'anni.

Il nuovo programma comprende:

  • sottoprogramma Cultura che sostiene le arti dello spettacolo e visive, il patrimonio culturale e altri ambiti
  • sottoprogramma MEDIA che erogherà finanziamenti al settore cinematografico e audiovisivo
  • Sottoprogramma transettoriale che sosterrà la cooperazione strategica, le misure trasversali e il nuovo strumento di garanzia finanziaria che sarà operativo a partire dal 2016 e che consentirà alle piccole imprese attive in campo culturale e creativo di accedere a prestiti bancari per un totale di 750 milioni di euro.
 
 Budget totale: 1,46 miliardi di euro (56% destinati a Media, 31% a Cultura e il 13% alle attività transettoriali)

I nuovi bandi usciranno nel mese di Dicembre 2013 

Obiettivi generali
Il programma vuole promuovere e salvaguardare la diversità culturale e linguistica europea e rafforzare la competitività dei settori culturali e creativi
Obiettivi specifici
  • sostenere la capacità dei settori culturali e creativi europei di operare a livello transnazionale
  • promuovere la circolazione transnazionale degli operatori e delle opere culturali e creative e raggiungere nuovo pubblico in Europa e nel mondo
  • rafforzare la capacità finanziaria dei settori culturali e creativi, soprattutto delle piccole e medie imprese e delle organizzazioni di questi settori
  • sostenere la cooperazione politica transnazionale al fine di promuovere lo sviluppo delle politiche, l'innovazione, la costruzione del pubblico e nuovi modelli di business
 
La sezione Cultura fornisce un sostegno alle seguenti misure:
a) le misure di cooperazione che riuniscono operatori di vari paesi nello svolgimento di attività settoriali o transettoriali;
b) le attività di organismi europei comprendenti reti di operatori di vari paesi;
c) le attività delle organizzazioni che costituiscono una piattaforma promozionale europea per lo sviluppo di nuovi talenti e stimolano la circolazione degli artisti e delle opere con un effetto di sistema e su vasta scala;
d) il sostegno alla traduzione letteraria;
e) azioni specifiche volte a dare maggiore visibilità alla ricchezza e alla diversità delle culture europee e a stimolare il dialogo interculturale e la comprensione reciproca, compresi i premi culturali europei, il marchio del patrimonio europeo e le capitali europee della cultura.

 
La sezione MEDIA fornisce un sostegno alle seguenti misure:
a) sostegno allo sviluppo di un'offerta globale di iniziative per l'acquisizione di nuove competenze, la condivisione delle conoscenze e la creazione di reti;
b) sostegno agli operatori del settore audiovisivo per lo sviluppo di opere audiovisive europee caratterizzate da maggiori potenzialità di circolazione transfrontaliera;
c) sostegno ad attività volte a facilitare le coproduzioni europee e internazionali, anche televisive;
d) accesso più agevole alle manifestazioni commerciali e ai mercati professionali dell'audiovisivo e utilizzo più agevole degli strumenti d'impresa on-line all'interno e al di fuori dell'Europa;
e) istituzione di sistemi di sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali su tutte le piattaforme e alle attività di vendita internazionale;
f) circolazione più agevole dei film europei nel mondo e dei film internazionali in Europa su tutte le piattaforme;
g) sostegno a una rete di esercenti europei di sale cinematografiche che proietti una quota significativa di film europei non nazionali, compresa l'integrazione delle tecnologie digitali;
h) sostegno a iniziative che presentano e promuovono la diversità delle opere audiovisive europee;
i) sostegno alle attività finalizzate ad accrescere le conoscenze e l'interesse del pubblico;
j) sostegno ad azioni innovative di sperimentazione di nuovi modelli e strumenti d'impresa in settori destinati a essere influenzati dall'introduzione e dall'utilizzo delle tecnologie digitali

Lo strumento transettoriale per i settori culturali e creativi svolge i seguenti compiti:
a) fornisce garanzie ai competenti intermediari finanziari dei paesi che partecipano al programma Europa creativa;
b) dota gli intermediari finanziari di ulteriori competenze e capacità di valutazione dei rischi legati agli operatori dei settori culturali e creativi.

Beneficiari: Stati Membri UE.
A particolari condizioni: Lichestenstein, Norvegia, Svizzera. Turchia, Repubblica di Macedonia, Serbia, Islanda, Bosnia-Herzegovina, Montenegro, Albania. Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Moldavia e Ucraina  Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Libia, Marocco, Siria, Tunisia e Autorità Palestinese.
 Per ulteriori informazioni, per una valutazione della vostra idea progettuale e per partecipare ai nuovi bandi in uscita a Dicembre contattateci
 
Fonte: Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO  che istituisce il programma Europa creativa
 


 
Per ulteriori informazioni, per una valutazione della vostra idea progettuale e per partecipare ai nuovi bandi in uscita a Dicembre contattateci

lunedì 18 novembre 2013

Promozione della salute e dei diritti sessuali e riproduttivi – Accesso universale alla salute riproduttiva

Bando europeo per la promozione della salute e dei diritti sessuali e riproduttivi nei paesi in via di sviluppo 
 Scadenza 10 Dicembre 2013  (brevi proposte preliminari)

L’obiettivo generale di questo bando è contribuire alla riduzione della povertà e al miglioramento del benessere delle popolazioni nei paesi in via di sviluppo attraverso la promozione di una migliore salute riproduttiva e scelte più informate di pianificazione famigliare. 

I progetti presentati devono prevedere una strategia completa per affrontare il problema dell'accesso alla salute riproduttiva e riguardare almeno tre dei seguenti temi d'azione: 
  • azione rivolte ai decision maker, agli opinion leader e ai professionisti attività rivolte ai giovani per migliorare il loro accesso ai servizi per la salute riproduttiva 
  • attività rivolte alle comunità poco servite o difficili da raggiungere e ad altri gruppi svantaggiati o vulnerabili 
  • attività tese a rafforzare le organizzazioni della società civile e le autorità locali 

venerdì 15 novembre 2013

Invito per la presentazione dei principali bandi europei 2014



IGC nell’ambito della sua collaborazione con il Consorzio Nazionale Legno e Sughero terrà un seminario sui principali bandi europei per il 2014 e le loro opportunità di finanziamento. 

Nell’anno 2012 la Collaborazione con il Consorzio ha dato vita alla presentazione di due domande di finanziamento nei settore trattamento legno e logistica sul bando Eco Innovation. 
Grazie alle proposte particolarmente innovative uno dei due progetti è stato approvato al finanziamento dalla Commissione Europea. 
Il progetto TV4NEWood – Thermo Vacuum for New Wood - relativo alla penetrazione nel mercato internazionale di un innovativo sistema di trattamento del legno “sotto vuoto” riceverà nei prossimi 3 anni un contributo a fondo perduto di oltre 900.000 euro. 

Anche quest’anno IGC terrà un seminario a partecipazione completamente gratuita per tutti i Consorziati per informarli sulle nuove opportunità di finanziamento: la nuova programmazione europea 2014-2020, dei bandi del 2014, le possibilità di finanziamento tramite le gare di appalto internazionale e le banche internazionali. 

Di seguito il sintetico programma: 
Ore 10,00: Saluti – Sebastiano Cerullo, Segretario Generale Conlegno 
Ore 10,15: Le opportunità nel settore del legno – Davide Paradiso, Responsabile Sviluppo Servizi Conlegno 
Ore 10,30: I principali Bandi Europei per il 2014 – Valter Darbe, titolare IGC di Torino 

Pomeriggio: colloqui individuali Il seminario partecipativo è previsto per il giorno MARTEDI’ 17 DICEMBRE ALLE ORE 10 presso la SALA ARMELLINI di FEDERLEGNOARREDO (Milano, Forobuonaparte 65) e si concluderà per le ore 12 circa. 

 Se sei interessato a partecipare al Seminario ma non sei membro del Consorzio, scrivici -  stiamo prevedendo altre date!

mercoledì 13 novembre 2013

Progetto YouPro – Sostegno ai giovani nella promozione delle PMI europee attraverso i Social Network

You. Promote Business (You.Pro) è un progetto di Trasferimento dell’Innovazione (TOI) finanziato dall’Unione Europea che coinvolge giovani non impegnati in attività lavorative né in percorsi formativi (NEET) in possesso di competenze in materia di Social Media e le PMI desiderose di aumentare la propria competitività. 

Il progetto mira a reinserire i NEET nel mondo del lavoro formandoli come esperti di marketing e promozione di prodotti e servizi attraverso i Social Media. Tali figure professionali saranno in grado di offrire un servizio di consulenza alle PMI.

 L’iniziativa si rivolge a:
 - giovani tra i 16 e i 35 anni non impegnati in attività lavorative o formative: i partecipanti verranno inseriti in un percorso di apprendimento pratico sui social media e l’internet marketing e introdotti alla realtà delle piccole e medie imprese attraverso esperienze lavorative; 

- A PMI e microimprese: le organizzazioni partecipanti potranno avvalersi del supporto di un collaboratore che si occuperà di definire e implementare una strategia di marketing online per l’impresa.

Ulteriori informazioni

lunedì 11 novembre 2013

EuroTransBio: contributi per innovazione industriale nelle biotecnologie

Scadenza 31 gennaio 2014 


L’iniziativa EuroTransBio (ETB) finanzia progetti innovativi transnazionali in ogni settore nel campo delle biotecnologie (industria biotech, agrofood, salute, ambiente,soluzione marine\acquatiche). 

Budget Italiano: 5milioni di euro 
Budget totale: 21 milioni di euro

Beneficiari: Al bando possono partecipare partnership composte da almeno due imprese, provenienti da almeno due Paesi tra cui quelli aderenti a ETB: Italia, Austria, Finlandia, Germania, Regioni delle Fiandre e della Vallonia in Belgio, Alsazia in Francia, Russia, Andalusia e Paesi Baschi in Spagna. 

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal  bando i seguenti soggetti residenti in Italia: 
a) imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e/o servizi; 
b) imprese agroindustriali che svolgono prevalentemente attività industriale; 
c) imprese artigiane di produzione di beni 
d) centri di ricerca con personalità giuridica autonoma; 
e) organismi di ricerca purché sia presente almeno uno dei soggetti di cui ai precedenti punti da a) a d) 

Il coordinatore deve essere obbligatoriamente una  PMI.

Almeno il 50% dei costi totali di progetto deve essere sostenuto dalle PMI coinvolte nel raggruppamento transnazionale proponente 
I progetti di ricerca e sviluppo devono: prevedere spese ammissibili non inferiori a euro 200.000,00 e non superiori a euro 500.000,00 per singolo partecipante italiano. In ogni caso, le spese ammissibili per i partecipanti italiani per singola proposta progettuale non possono superare il limite di 1.500.000 Euro

Contattaci per ulteriori informazioni

venerdì 8 novembre 2013

Secondo concorso europeo per l'innovazione in campo sociale

Il secondo concorso europeo per l'innovazione in campo sociale è rivolto alle organizzazioni profit e non profit, gruppi informali e individui di uno dei paesi europei, invitati a proporre nuove soluzioni per ridurre il tasso di disoccupazione e i suoi effetti nocivi per l'economia e la nostra società, sia oggi che domani.

I tre progetti vincitori saranno premiati con un sostegno finanziario di 30 000 euro.


 "Se avete un'idea, sviluppatela senza avere paura. Potrebbe accadere anche a voi. Potreste vincere."

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale

mercoledì 6 novembre 2013

Progress: competenze per crescita ed educazione


SCADENZA 15 Gennaio 2014 

L'obiettivo principale del bando è quello di incoraggiare nuove forme di collaborazione attraverso partnerships publico-private nel mercato del lavoro (come ad esempio servizi per l'impiego pubblico-privati, società incluse le PMI, camere di commercio, organizzazioni formative ed educative, parti sociali) che si indirizzino alla persistente carenza di competenze per aiutare a colmare il divario tra la domanda e l'offerta di lavoro in Europa.

Le attività devono tendere ai seguenti obiettivi tecnici: 
1)Fornire all'utente finale specifici servizi per l'impiego che lo indirizzino ad una collocazione sostenibile nei lavori e nell'apprendimento o ad altri risultati misurabili, incluse le misure di sopporto alla mobilità lavorativa a livello nazionale ed europeo. 
2) Fornire evidenza analitica e metodologica basata su risultati relativi alla forma e al metodo di lavoro della partnership tra le organizzazioni durante lo sviluppo e l'implementazione delle azioni, incluso un assessment dei fattori di successo e fallimento, sfide e soluzioni ai problemi. . 
3) Sviluppo di strumento concreti per i servizi del mercato del lavoro, che permettano di intentificare le mancanze di competenze e bisogni derivanti dallo spostamento strutturale verso un'economia a basso impatto di emissioni di carbonio 

Le azioni finanziate dal bando devono essere concrete e orientate all'azione

Newsletter dettagliata

venerdì 1 novembre 2013

Sostegno a favore di azioni di informazione riguardanti la politica agricola comune (PAC)

Scadenza bando: 30 Novembre 2013

politica agricola comune
Il bando finanzia azioni di informazione da realizzare tra il 1 maggio 2014 e il 30 aprile 2015. 

Un'azione di informazione è un insieme autonomo e coerente di attività di informazione, organizzato sulla base di un unico bilancio. 

Per i cittadini, i temi prioritari riguarderanno argomenti generali relativi alla PAC e dovrebbero concentrarsi sui suoi tre elementi centrali: sicurezza alimentare, gestione sostenibile delle risorse naturali, sviluppo delle zone rurali
Queste azioni sono volte a informare un gran numero di persone sui temi fondamentali della PAC riformata. Le azioni destinate agli operatori rurali dovrebbero concentrarsi su aspetti più specifici, in particolare: 

  • l'esecuzione di nuove misure introdotte dalla riforma della PAC quali la convergenza degli aiuti diretti e l'integrazione di considerazioni ambientali in tali aiuti 
  • la condizionalità 
  • le misure di sostegno specifico per alcuni tipi di produzione il sostegno ai giovani agricoltori e alle piccole aziende agricole 
  • i meccanismi di sostegno dei mercati le organizzazioni di produttori e interprofessionali 
  • lo sviluppo di filiere corte, la gestione dei rischi i sistemi di assicurazione del reddito l'accesso a regimi di qualità del tipo DOP/IGP/STG
  • le misure a favore di innovazione e ristrutturazione modernizzazione e diversificazione delle attività e altre misure di sviluppo rurale, nonché i sistemi di consulenza aziendale. 

mercoledì 30 ottobre 2013

Nuovo programma 2014 - 2020 ERASMUS +

A Gennaio 2014 prenderà il via il nuovo programma europeo Erasmus + che supporta istruzione, formazione, gioventù e sport. Il nuovo programma riunirà in unica struttura attività precedentemente oggetto di una serie di programmi separati e comprende anche azioni nel nuovo settore di competenza europea, lo sport. 
Il programma avrà opportunità di studio, formazione, insegnamento e volontariato internazionali
Destinatari principali di Erasmus + saranno studenti universitari, delle scuole professionali, formatori, insegnanti, tirocinanti e giovani lavoratori. 

lunedì 28 ottobre 2013

Bando comunitario: ACP-UE Energy Facility

Scadenza 14 Febbraio 2014 


Il tema specifico di questo bando è l’accessibilità energetica in aree rurali nei seguenti paesi ACP: Burundi, Central African Republic, Liberia, Mali e Somalia 


Lo scopo del bando è quello di aumentare e migliorare l’accesso a servizi energetici moderni, sostenibili e a prezzi convenienti da parte delle popolazioni povere rurali, con particolare attenzione a soluzioni relative alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica

Il bando finanzia la costruzione e/o il ripristino di infrastrutture energetiche che consentono alle popolazioni povere rurali un maggiore accesso all’energia, in conformità con i bisogni energetici locali. E' destinato in particolare ad aree che subiscono le conseguenze di un conflitto e o di minacce naturali (alluvioni, siccità, ecc.). Il focus deve essere sull’impatto locale dell’azione e sull’uso di fonti energetiche rinnovabili. 

venerdì 25 ottobre 2013

Programma MED - Bando sull'approccio integrato marittimo

Scadenza: 10 gennaio 2014


Nell'ambito del Programma MED, la Commissione Europea ha pubblicato un nuovo bando mirato ad un miglioramento dell'approccio marittimo integrato, ispirato alla strategia della Commissione "Crescita Blu". 

Possono partecipare al bando tutte le persone giuridiche pubbliche e private stabilite in uno dei paesi partner del programma (paesi UE, Croazia, Montenegro, Bosnia-Erzegovina, Albania). 

Sono ammissibili al bando progetti riguardanti una delle seguenti priorità: 
innovazione e sviluppo economico marittimo: azioni per incentivare il turismo costiero e marittimo e l'innovazione in nuovi settori economici; 
tutela dell'ambiente: studi relativi le fonti di inquinamento terrestri e marittime, i rischi ambientali e le conseguenze dei cambiamenti climatici per le zone costiere; 
trasporto e accessibilità: iniziative per lo sviluppo dei porti, l'ottimizzazione dei collegamenti marittimi e l'interoperabilità dei modi di trasporto; governance e risposta politica: azioni per il miglioramento della gestione delle zone costiere e della pianificazione dello spazio marittimo. 

La dotazione finanziaria stanziata per il bando ammonta a 5 milioni di euro. Il contributo massimo concedibile per ogni proponente è di € 100.000 (elevabili a €150.000 nel caso del lead partner).

Contattateci per ulteriori informazioni


mercoledì 23 ottobre 2013

Partecipazione delle PMI al nuovo programma Horizon 2020


Il nuovo programma Horizon 2020 (durata: 2014/2020) ha un approccio integrato nei confronti delle PMI, grazie al quale si prevede di dedicare alle PMI il 15% circa della dotazione inanziaria complessiva per le sfide della società e le tecnologie abilitanti e industriali. Diverse novità nell'ambito di Orizzonte 2020 incentiveranno la partecipazione delle PMI.

La semplificazione sarà particolarmente vantaggiosa per le PMI, poiché tali imprese spesso non dispongono delle risorse necessarie per far fronte ad elevati oneri amministrative. Ciò comprende l'allestimento di uno sportello unico per le PMI che desiderano partecipare a Orizzon
te 2020. Del pari, il porre un accento più forte sulle attività di innovazione aumenterà la partecipazione delle PMI perché tali attività sono particolarmente rilevanti per queste ultime.

Tali misure orizzontali saranno integrate da azioni specifiche per le PMI, che consolideranno un sostegno prima disperso fra diversi programmi in un insieme coerente di strumenti. In primo luogo, un nuovo strumento per le PMI, ispirato al modello SBIR (Small Business Innovation Research, http://www.sbir.gov), i cui principi sono descritti in "Innovazione nelle PMI", sarà impiegato in modo coerente per tutte le sfide della società e per le tecnologie abilitanti e industriali. 

lunedì 21 ottobre 2013

Future Internet - open call del progetto FI-CONTENT


Scadenza: 8 gennaio 2014


Nell'ambito dell'iniziativa Pubblico-Privata Future Internet del Settimo programma Quadro, il progetto Future Internet Content lancia una call per integrare nuovi partner per la piattaforma Social Connected TV per offrire nuove tecnologie, software ed applicazioni relative al consumo dei media e per trasformare i risultati del progetto FI Content in concrete offerte commerciali.

Specifiche tecniche dei software e tecnologie richiesti:

Social Connected TV Platform
• Device Discovery,
• Cross-Device Communication,
• Interactive Content and Services,
• Service and Platform APIs,
• Search and Discovery;

Smart City Services Platform:
• Real-time Translation of text and audio of any Smart City Guide Content,
• Word Spotting / Summarization of Smart City Guide Content,
• Service Continuity / Complementarities Between Devices,
• Rich-Media Ad-Insertion,
• Platform Enrichment (Data and Content);

Pervasive Gaming Platform
• Augmented Reality Tracking,
• Reality Mixer,
• Games with Things,
• Content Creation and Integration,
• Game Social Platform.

 Budget disponibile: 1,35 M €

Per ulteriori informazioni contattateci

venerdì 18 ottobre 2013

Progress 2013 - Progetti di sperimentazione sociale a sostegno degli investimenti sociali

Scadenza 16 dicembre 2013.

Il bando della Commissione Europea, emanato nell'ambito del programma Progress, è finalizzato a sostenere progetti di sperimentazione sociale a supporto degli investimenti sociali, con l'obiettivo di migliorare la qualità e l'efficacia delle politiche sociali ed a facilitare il loro adeguamento alle nuove esigenze e sfide per la società. 

Chi può partecipare
I progetti devono essere presentati da consorzi costituiti da almeno due partner, con sede in uno dei paesi aderenti a Progress (i paesi UE, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia, Serbia, Ex Repubblica jugoslava di Macedonia ). I due partecipanti possono avere sede nello stesso paese. Il coordinatore deve essere un ente pubblico. 

Azioni ammissibil
Il bando intende finanziare progetti di sperimentazione sociale in linea col Pacchetto Investimenti Sociali (SIP) e le tre politiche di riforma per aiutare gli stati membri a modernizzare i sistemi internazionali di protezione sociale, qui sotto elencate: 
• attivazione di sussidi e servizi a sostegno dell'inclusione delle persone nella società e nel mondo del lavoro; • sistemi di protezione sociale per rispondere ai bisogni delle persone per tutta la vita; 
• spese più efficaci ed efficienti per garantire una protezione sociale adeguata e sostenibile. 

I progetti devono avere una durata compresa tra 24 e 36 mesi. 
Budget € 3.500.000. 
Ai progetti selezionati verrà concesso un contributo non superiore all'80% dei costi ammissibili, compreso tra € 700.000 e € 1.000.000.

mercoledì 16 ottobre 2013

Innovazione sociale guidata da imprenditoria sociale e giovanile

Scadenza: 15 novembre 2013 

L'azione preparatoria emanata dalla Commissione Europea ha l'obiettivo di individuare, sviluppare, promuovere e diffondere le buone pratiche per aiutare le imprese giovanili sociali, in tempi in cui la disoccupazione giovanile è in grande crescita. 

Possono partecipare al bando i tutti gli enti no-profit, pubblici e privati, stabiliti in uno degli Stati membri UE.

I progetti finanziati possono agire in quattro settori diversi: Istituzione di partenariati di finanza sociale: supporta la creazione di nuovi strumenti di finanza sociale, specie in stati in cui essi sono ancora poco sviluppati.  Mira inoltre a promuovere lo scambio di buone pratiche in merito alla gestione delle imprese. 

Istituzione di strumenti di finanza sociale: interviene in quei paesi in cui il mercato della finanza sociale risulta essere relativamente poco sviluppato, cercando di migliorare le competenze degli attori che operano nel settore. 

Creazione di Modelli collaborativi di finanziamento per le imprese sociali: si rivolge agli Stati in cui modelli di finanza sociale sono già sviluppati ma operano singolarmente sul territorio, lo scopo è quello di stimolare il grado di collaborazione per rendere più efficienti le prestazioni finanziarie. 

Sostegno e assistenza per investimenti delle imprese sociali: sostenere l’attività delle imprese sociali, attraverso attività di consulenza, la quale può migliorare le informazioni e i dati in supporto alle decisioni d’investimento. 

 Il Budget a disposizione è di 1 milione di euro. Il contributo massimo concedibile è pari all'80% delle spese ammissibili.

lunedì 14 ottobre 2013

Nuovo bando Urbact: le Buone Pratiche nello sviluppo urbano sostenibile

Scadenza: 4 novembre 2013
È stato pubblicato il nuovo bando 2013 del programma Urbact.


Le proposte devono mirare a creare 4 reti pilota che hanno l’obiettivo di trasferire e diffondere le buone pratiche nel campo dello sviluppo urbano sostenibile. 

I principali obiettivi delle reti pilota sono:
1) Sostenere l’importanza delle buone pratiche maturate nel tempo, attraverso il loro riutilizzo in un quadro di scambio transnazionale fra città diverse.
2) Identificazione degli elementi chiave, alla base del successo delle pratiche selezionate.
3)Esplorazione delle modalità che permettono alla cooperazione transnazionale d’ identificare, verificare e diffondere le buone pratiche nel settore dello sviluppo urbano sostenibile. (In prospettiva del prossimo programma Urbact III e con particolare attenzione agli obiettivi di Europa 2020)

Gli obiettivi specifici sono: 

lunedì 7 ottobre 2013

Progetto XIFI: bando per partner aggiuntivi

Scadenza: 27 Novembre 2013

XIFI (eXperimental Infrastructures for the Future Internet), un progetto attualmente attivo del Settimo programma quadro della Comunità Europea per la ricerca, lo sviluppo tecnologico e  le attività di dimostrazione,  richiede la partecipazione di nuovi partner per svolgere alcuni compiti del progetto. In particolare, le azioni riguardanti l'espansione dei nodi delle infrastrutture FI-PPP attraverso il coinvolgimento di provider e operatori di infrastrutture addizionali

Budget massimo disponibile per i nuovi beneficiari: 2.170.000 € 
Finanziamento massimo richiedibile per ogni proposta: 200.000 €

L'obiettivo principale del progetto XIFI per questo bando è quello di implementare la capacità infrastrutturale FI-PPP con nodi addizionali finalizzati a raggiungere: 

  • Una distribuzione geografica bilanciata delle infrastrutture in Europa
  • Una maggiore eterogeneità delle infrastrutture e una diversità nelle competenze dei servizi 
  • Una maggiore diversità di accesso alle tecnologie incluso le infrastrutture di Internet delle cose (IoT) 
  • Una più vasta scala per una prova europea  FI-PPP
Per ulteriori informazioni contattateci



venerdì 4 ottobre 2013

Open Call del progetto Confine su Future Internet

Internet del futuro: un progetto costruito dalle persone per le persone
Scadenza: 19 ottobre 2013

Il progetto sviluppa un accesso unificato a un testbed aperto con strumenti che permettono ai ricercatori di implementare, eseguire, monitorare e sperimentare con servizi, protocolli e applicazioni su reti IP reali della comunità.
Questa piattaforma integrata vorrebbe consentire un accesso user-friendly alle reti emergenti, supportando tutti gli stakeholder interessati a sviluppare e testare tecnologie sperimentali per le infrastrutture di rete aperte e interoperabili, rafforzando le reti di comunità aperte. In questo contesto, una Open Call è stata lanciata per allargare la rete di partner del consorzio, aperta quindi anche a soggetti esterni al progetto.

Per ulteriori informazioni contattateci

mercoledì 2 ottobre 2013

Bando 2013 European Mobile and Mobility Industries Alliance

Invito a presentare proposte per la European Mobile and Mobility Industries Alliance - 2013 
Scadenza bando: 4 novembre 2013

Il principale obiettivo del bando è quello di sviluppare dimostratori su larga scala basati sui servizi Copernico e GNSS europeo. Il concetto di dimostratori su larga scala è un nuovo approccio per stimolare l'innovazione. Esso fornisce alle autorità regionali o locali, uno strumento per migliorare il collegamento di tutti gli attori pubblici e privati, in particolare l'industria, i fornitori di servizi basati sulla conoscenza, gli istituti di ricerca,le autorità di regolamentazione e gli utenti/cittadini e per condividere conoscenze. 

L'idea di dimostratori su larga scala è già in fase di sperimentazione nell'ambito della European Mobile and Mobility Industries Alliance. 

 Ai fini del presente bando, un dimostratore su larga scala dovrà: 
 • Dimostrare come servizi innovativi e di valore aggiunto basati su Copernico e GNSS potrebbero affrontare in modo efficace le sfide sociali. A questo proposito, l'intenzione è quella di sostenere il raggiungimento degli obiettivi definiti dalla strategia Europa 2020,
sostenendo una crescita intelligente, inclusiva e sostenibile, garantendo al contempo la complementarietà con le priorità definite nel quadro del futuro programma Orizzonte 2020 e per testare l'approccio previsto 
 • Dimostrare come servizi innovativi di valore aggiunto, basati su Copernico e del GNSS europeo, potrebbero favorire la nascita di nuove industrie in una regione o area metropolitana. Deve essere dimostrato anche il potenziale di esportazione dei servizi sviluppati ad altre regioni europee. L’utilizzo dei servizi Copernico dovrebbe prendere in considerazione anche i progetti esistenti finanziati dal 7 programma quadro 

Budget: € 2 375 000 
Per ulteriori informazioni CONTATTACI



lunedì 30 settembre 2013

Centro europeo per la libertà di stampa e dei media

Scadenza: 15 ottobre 2013

La Commissione europea ha pubblicato un bando per il sostegno a progetti a tutela del pluralismo e della libertà dei media in Europa.

Budget: 1 milione di euro per cofinanziare 2-3 progetti che promuovano attività di analisi, sensibilizzazione , informazione e formazione in merito alle violazioni della libertà e del pluralismo dei media.

Nello specifico le attività dovrebbero consistere in:
- monitorare e documentare le azioni di violazione del pluralismo e della libertà dei media, con particolare attenzione agli impedimenti o re strizioni dell’attività giornalistica;
- preparare report su tali violazioni, garantendo, dove necessario, l’anonimato delle fonti;
- sensibilizzare anche attraverso l’organizzazione di eventi pubblici e la diffusione di informazioni tramite un sito web;
- offrire un punto di contatto per i giornalisti che subiscono o hanno subito violazioni della libertà dei media; - esplorare nuovi modi per fornire sostegno finanziario ai giornalisti che affrontano sfide derivanti da tali violazioni;
- documentare gli approcci di successo che hanno consentito di organizzare e fornire tale sostegno finanziario;
- organizzare attività di formazione corre lata.

I progetti devono avere durata massima di 12 mesi.
Il finanziamento è a fondo perduto fino ad un massimo di 700.000 euro e fino al 70% dei costi ammissibili.

Per ulteriori informazioni CONTATTACI

venerdì 27 settembre 2013

2015 : anno europeo per lo sviluppo



Il 2015 potrebbe diventare l'Anno europeo per lo sviluppo: è la proposta presentata dalla Commissione europea, che nei prossimi mesi dovrà essere valutata dall'Europarlamento e dal Consiglio Ue.


Nel formulare la proposta, l'esecutivo comunitario sottolinea che il 2015 sarà "un anno fondamentale per lo sviluppo", essendo l'ultimo per raggiungere gli Obiettivi del millennio. Fra due anni dovrà essere definita la nuova strategia mondiale per lo sviluppo. L'Ue è il principale donatore di aiuti allo sviluppo nel mondo e, secondo un recente sondaggio di Eurobarometro, l'85% dei cittadini europei ritiene che si debba continuare a sostenere i Paesi in via di sviluppo nonostante la crisi economica. 

Nel 2013 nell'Ue Si celebra l'Anno europeo dei cittadini, dopo l'Anno dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni del 2012. 

(fonte: ANSA)

lunedì 23 settembre 2013

Finanziamenti per le vittime di tortura

SCADENZA: 22 ottobre 2013


L’obiettivo principale di questo progetto pilota è quello di creare una nuova linea di finanziamento a vantaggio delle vittime di tortura (che siano cittadini europei o non europei) presenti all’interno dell’Unione.
 
Il finanziamento dovrebbe coprire le seguenti azioni designate, sviluppate e attuate negli stati membri:
  • creare centri di riabilitazione per le vittime di tortura o sostenere quelli già esistenti, supportando finanziariamente i costi delle attività di riabilitazione e di altre loro attività;
  • accesso all’assistenza multidisciplinare e al counseling, compresi i trattamenti fisio e psicoterapici, il counseling psico-sociale, i servizi legali, il sostegno socio-economico delle vittime;
  • promozione del networking internazionale fra centri di riabilitazione, al fin di costruire capacità, favorire lo scambio di best practice fra specialisti e altre attività pertinenti;
  • attività mirate a favorire l’empowerment delle vittime di tortura e, in generale, a sostenere la loro capacità di integrazione nelle società dei Paesi europei.
 
Il budget totale stanziato per il co-finanziamento dei progetti è pari a 2.000.000 euro.
La sovvenzione minima sarà di 175.000 euro e quella massima 350.000. Il contributo non può superare il 90% del totale dei costi ammissibili del progetto.

I beneficiari comprendono: autorità nazionali, regionali e locali, ONG, enti pubblici o privati, dipartimenti universitari e centri di ricerca stabiliti in uno degli stati UE, che operano senza scopo di lucro.
 
CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU'

venerdì 20 settembre 2013

Fondi per infrastrutture di ricerca

SCADENZA: 3 DICEMBRE 2013


L’obiettivo generale di questo bando, inserito nell’ambito del Programma specifico Capacità, è quello di ottimizzare l’utilizzo e lo sviluppo delle migliori infrastrutture di ricerca esistenti in Europa e di contribuire alla creazione, in tutti i campi della scienza e della tecnologia, di nuove infrastrutture di ricerca necessarie alla comunità scientifica europea per essere all’avanguardia del progresso della ricerca.


All’interno di questa azione dell’UE, il termine “infrastrutture di ricerca” si riferisce a: attrezzature, risorse, sistemi e servizi utilizzati dalle comunità di ricerca per condurre un lavoro di alto livello nei rispettivi campi. Questa definizione comprende: grandi attrezzature scientifiche o insiemi di strumenti, risorse basate sulla conoscenza quali archivi o informazioni scientifiche strutturate, infrastrutture elettroniche basate sulle ICT per la ricerca e l’istruzione.

Le azioni finanziabili sono le seguenti:
  • mettere insieme e-Infrastrutture nazionali e pan- europee e le iniziative di ricerca di infrastrutture e stakeholder (in particolare l'International Research Group e lo European Strategy Forum on Research Infrastructures) in modo da connettere al meglio i bisogni delle infrastrutture di ricerca attraverso l'offerta delle e-infrastrutture. 
  • investigare nella fattibilità da parte del network europeo dei centri di High performance computing di fornire servizi utili alle aziende in partcolare alle PMI.
  • allargare ed aumentare il ruolo europeo alla partecipazione con gli stakeolder più rilevanti nell'ambito delle iniziativa dell'utilizzo dei dati globali, in particolare il Research Data Alliance (RDA); questo include facilitazioni per l'inclusione dell'Industria Europea con l'obiettivo di rendere accessibili opportunità emergenti per prodotti e servizi basati sull'aumento della disponibilità dei dati interoperabili;
  • sviluppare una roadmap per per ampliare le infrastrutture elettroniche di distribuzione per favorire la partecipazione dei cittadini in tutte le fasi di sviluppo scientifico, tra cui la definizione di obiettivi di ricerca.

Budget disponibile: 2.50 milioni di euro

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

mercoledì 18 settembre 2013

Finanziamenti per il programma di lavoro di ONG del settore ambientale (LIFE+)

SCADENZA: 15 ottobre 2013

Questo invito a presentare proposte ha l’obiettivo di finanziare I costi operativi di ONG europee ambientali in relazione alle attività previste nel loro programma di lavoro annuale per il 2014.

Il principale focus dei programmi di lavoro dovrebbe riguardare i seguenti obiettivi tematici:
  •  proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell’UE;
  • convertire l’UE in una economia a basse emissioni di carbonio efficiente sotto il profilo delle risorse, verde e competitiva;
  • salvaguardare i cittadini UE dalle pressioni e rischi alla salute e al benessere derivanti dall’ambiente.

Inoltre sarà considerata prioritaria la presenza nel programma di lavoro dei seguenti temi:
  • rifiuti
  • cambiamento climatico: mitigazione e adattamento allo stesso
Chi può presentare una proposta? ONG che operano prioritariamente a livello ambientale che operano a livello europeo, individualmente oppure nella forma di più associazioni coordinate, con struttura e attività estese in almeno tre stati dell’UE.
Le ONG devono essere legalmente costituite da almeno due anni e avere i bilanci degli ultimi due anni certificati da un’autorità indipendente.

Budget disponibile: 9.000.000 euro (il finanziamento può oscillare fra € 300.000 e un massimo di € 900.000)
Il finanziamento potrà coprire fino al 70% delle spese ammissibili previste nel programma annuale di lavoro delle ONG.
 
CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU'

lunedì 16 settembre 2013

Azione preparatoria "Guardians of the Sea"

Scadenza: 18 ottobre 2013

L’obiettivo di questa Azione è promuovere un equilibrio migliore tra le flotte da pesca dell’Unione europea e le risorse ittiche disponibili, preservando in tal modo l’occupazione nelle comunità costiere. 

L’Azione esaminerà e dimostrerà, tramite l’utilizzo di un peschereccio riassegnato, la fattibilità e la realizzabilità economica delle attività marittime che vanno al di là del settore ittico, condotte da pescatori e capitani che si sono ritirati dall’attività lavorativa, per valorizzare al massimo le loro conoscenze, esperienze e competenze.
 L’Azione servirà inoltre a promuovere la riassegnazione dei pescherecci e il ri-orientamento professionale dei pescatori per le attività e i servizi che dovranno contribuire ad una migliore gestione ed uso sostenibile delle risorse marine e marittime.

venerdì 13 settembre 2013

Bando europeo per la formazione giudiziaria

Scadenza: 2 Ottobre 2013


Il bando invita  a presentare proposte riguardanti la formazione giudiziaria rivolta a giudici e pubblici ministeri, ma anche al personale dei tribunali, avvocati, ufficiali giudiziari, notai, mediatori.

Alcuni esempi di attività finanziabil:

  • attuazione degli strumenti giuridici e delle politiche europee riguardanti il riconoscimento reciproco delle decisioni giudiziarie, i diritti delle vittime, i diritti di libertà;
  •  miglioramento della conoscenza degli operatori del diritto riguardo i sistemi giuridici degli Stati membri;
  • accesso alle informazioni attraverso l’aggiornamento e diffusione di banche dati; 
  • sviluppo delle competenze linguistiche relative soprattutto alla terminologia giudiziaria nell’ambito della cooperazione transfrontaliera; l’attività in rete di network giudiziari. 

Tutte le attività devono essere dirette a partecipanti finali di numerosi Stati membri.

 Richiesta minima di finanziamento 75.000€, finanziamento fino all’80% dei costi,

Durata massima dei progetti 12 mesi.

 Per ulteriori informazioni contattateci