Informazioni personali

La mia foto

IGC trova per voi i bandi europei disponibili e vi aiuta nel difficile percorso che Vi condurra all'ottenimento del finanziamento europeo/internazionale. IGC costruirà con voi un progetto di finanziamento che sosterrà la vostra impresa lungo tutto il ciclo vita dell'attività. 

venerdì 28 giugno 2013

WELCOME CROAZIA!

Il 1° luglio 2013, 18 anni dopo la fine della guerra in Jugoslavia, la Croazia diventerà il ventottesimo membro dell’Unione Europea. Un avvenimento storico importante tanto per l’Unione, quanto per la Croazia , che ha luogo dopo un lungo periodo di armonizzazione dell’ ex Repubblica Jugoslava agli standard economici, politici e sociali dell’UE. Lo status di paese candidato era stato deliberato dal Consiglio europeo il 18 giugno 2004, mentre i negoziati di adesione sono iniziati il 3 ottobre 2005.
 
Agli inizi del 2012 era stato indetto un referendum di adesione all’Unione Europea, passato con il 67,7% di voti favorevoli. La Croazia otterrà 12 seggi in Parlamento e 7 voti nel consiglio dell’Unione Europea.

martedì 25 giugno 2013

Distacco dei lavoratori: potenziare la cooperazione amministrativa e l'accesso alle informazioni

SCADENZA: 13 SETTEMBRE 2013

Il bando, inserito nel quadro del programma PROGRESS, mira a migliorare la cooperazione amministrativa tra gli organismi nazionali competenti e le parti sociali coinvolte nel monitoraggio e nella corretta applicazione della Direttiva e ad accrescere la fiducia reciproca tra gli stakeholder, nonché a favorire la trasparenza delle informazioni relative ai requisiti e alle condizioni di lavoro.
 
Saranno finanziati progetti transnazionali che coinvolgano almeno tre Paesi e che riguardino le seguenti azioni ammissibili:
  • Sviluppare, agevolare e promuovere gli scambi e/o la formazione dei funzionari delle autorità pubbliche competenti e/o delle parti sociali responsabili della cooperazione amministrativa e dell’assistenza reciproca in relazione al distacco di lavoratori nell’ambito di una prestazione di servizi;
  • Sviluppare, agevolare e promuovere scambi e migliori pratiche riguardo all’accesso alle informazioni tra autorità pubbliche e parti sociali pertinenti, come lo sviluppo e l’aggiornamento di banche dati o siti web congiunti contenenti informazioni generali o settoriali sui requisiti e le condizioni di lavoro che devono essere rispettati in relazione ai lavoratori distaccati nell’ambito di una prestazione di servizi;
  • Scambio di informazioni e di best practices (per es. seminari, tavole rotonde, conferenze) e loro diffusione sul tema in questione.
Chi può partecipare?
Autorità pubbliche, organizzazioni internazionali, organizzazioni senza scopo di lucro, istituti e centri di ricerca, università e organizzazioni della società civile, imprese, parti sociali a tutti i livelli.

Il budget a disposizione per questo bando è di 2.440.000 euro.

 

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU’

venerdì 21 giugno 2013

Sostegno ai difensori dei diritti umani

SCADENZA: 1 agosto 2013


EIDHR, lo strumento europeo per la democrazia e i diritti umani, è stato creato per supportare attività miranti al rafforzamento della democrazia e dei diritti umani nel mondo.
Obiettivo specifico di questo bando, che si colloca all’interno di EIDHR, è contribuire alla promozione e alla tutela dei diritti umani e della democrazia attraverso il sostegno ai loro difensori rafforzando le loro capacità di portare avanti il loro lavoro nel breve e nel lungo periodo e offrire appoggio e strumenti d’azione tangibili alla società civile locale per la promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali in alcune delle situazioni politiche più difficili e pericolose o dove sono più vulnerabili o più minacciate.
Le azioni devono ricadere in uno dei seguenti lotti:
  • Azioni in un unico Paese: queste devono essere realizzate con un partner locale
  • Azioni in più Paesi: devono aver luogo in almeno due paesi che affrontano problematiche simili.
Per questo bando la Commissione non ha stabilito priorità geografiche, dunque sarà compito del proponente identificare l’area target e dimostrare la gravità delle violazioni. 
Le azioni devono riguardare una delle seguenti priorità:
  • Contribuire al miglioramento della situazione relativamente ai seguenti diritti umani e libertà fondamentali.
  • Fornire supporto e protezione ai difensori dei diritti umani nei Paesi e regioni nei quali essi sono maggiormente perseguitati e soggetti a repressione.
Le risorse finanziarie disponibili ammontano a:
  • 9.000.000 euro per il lotto 1
  • 6.000.000 euro per il lotto 2
CONTATTACI PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

mercoledì 19 giugno 2013

CORSO INTENSIVO ECO-INNOVATION

MILANO 27 giugno - ROMA 2 luglio - BARI 9 luglio


Eco-innovation è un bando di finanziamento proposto dall’Unione Europea che sostiene con un finanziamento a fondo perduto del 50% i progetti relativi a prodotti o processi innovativi per l’ambiente.
Eco-innovation offre le risorse finanziarie utili per la competitività e la crescita delle Micro imprese e delle PMI sostenendo la realizzazione e la commercializzazione di prodotti, servizi e processi produttivi amici dell’ambiente.
Esempi di progetti approvati:
  • trasformazione di acque reflue in fertilizzante;
  • riciclaggio di parti di televisori per realizzare piastrelle;
  • utilizzo di alghe per la depurazione delle acque;
  • processi industriali innovativi a basso consumo energetico, compreso il food processing.
I progetti ammessi al finanziamento devono ricadere in una delle seguenti aree:
  • riciclaggio dei materiali
  • prodotti sostenibili per l’edilizia
  • settore del food and drink
  • acqua
  • business più verdi
IGC ha partecipato con esito favorevole a questo bando di finanziamento e grazie alla sua esperienza può aiutarti a conoscere il programma e ad aumentare le probabilità di successo delle tue proposte.

Ti piacerebbe conoscere e prepararti per partecipare al programma Eco-innovation in modo vincente? Vorresti sapere di più su come possiamo esserti d’aiuto?
Il bando è aperto e scade il 5 settembre 2013!

SCARICA IL PROGRAMMA!

Supporto alla parità di genere

PROGRESS- SECTION 5- GENDER EQUALITY

SCADENZA: 28 Agosto 2013

Questo bando mira a sostenere la società civile e gli altri stakeholder nella promozione della parità di genere Il programma PROGRESS è uno strumento finanziario che sostiene lo sviluppo e il coordinamento delle politiche dell’UE nei settori: occupazione, integrazione e protezione sociale, condizioni di lavoro, lotta alle discriminazioni e parità uomo-donna.
Con la sezione 5, all’interno della quale è inserito questo nuovo bando, PROGRESS supporta l’effettiva attuazione del principio della parità di genere e la promozione della sua integrazione in tutte le politiche dell’UE.
Saranno finanziati i progetti incentrati sulle due seguenti priorità:
  • Divario di retribuzione tra donne e uomini
  • Equilibrio di genere nelle posizioni decisionali del mondo economico
Il bando intende sostenere attività che potranno consistere in:
  • Attività di formazione inerenti la non discriminazione
  • Attività di analisi, ovvero studi, indagini, raccolta di dati finalizzati a una migliore comprensione del fenomeno della discriminazione e della situazione dei gruppi discriminati a livello nazionale
  • Individuazione, analisi, promozione e diffusione di buone prassi sulla non discriminazione a livello europeo e nazionale
  • Organizzazione di campagne ed eventi di sensibilizzazione sulle questioni della parità, incluso premi sulla diversità.
Il contributo comunitario può coprire fino all’80% dei costi ammissibili del progetto.
CONTATTACI per avere maggiori informazioni

martedì 11 giugno 2013

Gioventù in Azione

Partenariati

SCADENZA: 5 Settembre


Il presente invito a presentare proposte si prefigge di sostenere partenariati con enti pubblici regionali o locali o altre parti interessate attive nel settore della gioventù a livello europeo allo scopo di sviluppare progetti a lungo termine incentrati in varia misura sul programma «Gioventù in azione».
Gli obiettivi specifici di tali partenariati sono:
  • incoraggiare il coinvolgimento degli enti pubblici a livello regionale o locale o di altre parti interessate che svolgono attività inerenti ai settori della gioventù a livello europeo e dell’istruzione non formale,
  • sostenere lo sviluppo delle loro competenze in quanto enti attivi nel campo della gioventù e impegnati a fornire opportunità di istruzione non formale ai giovani e agli operatori giovanili,
  • promuovere lo sviluppo di reti sostenibili, lo scambio delle migliori prassi e il riconoscimento dell’istruzione non formale.
Il progetto deve prevedere attività di natura non lucrativa correlate al settore della gioventù e dell’istruzione non formale.
Sono ammissibili le seguenti attività:
  • scambi di giovani a livello transnazionale,
  • iniziative per la gioventù a livello nazionale o transnazionale,
  • servizio volontario europeo,
  • formazione e attività di networking.
CONTATTACI per saperne di più

lunedì 10 giugno 2013

Incrementare gli scambi fra UE e Brasile

SCADENZA: 4 Luglio

Nuovo bando rivolto allo scambio fra imprenditori esperti provenienti dal Brasile e dai Paesi partecipanti al programma CIP e PMI e nuovi imprenditori nelle fasi cruciali del loro ciclo di vita, aiutandoli a crescere, a migliorare l’imprenditorialità, a sviluppare la loro competitività.


Obiettivi specifici da raggiungere sono:
• Incrementare gli scambi fra UE e Brasile
• Fornire informazioni sul campo per l’avvio e lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali
• Favorire la condivisione di esperienze e conoscenze tra gli imprenditori sulle sfide che si affrontano nell’avviare e sviluppare la propria attività in Brasile e in Europa
• Migliorare l’accesso al mercato e l’individuazione di potenziali partner per imprese nuove e imprese già esistenti in altri Paesi partecipanti.
 
L’obiettivo specifico del bando è finanziare la selezione di una organizzazione che si occuperà della gestione della mobilità dei nuovi imprenditori fra UE e Brasile, cioè della selezione e dell’assistenza di circa 50 nuovi imprenditori europei che saranno ospitati in Brasile da imprenditori esperti, e della selezione di circa 50 imprenditori esperti europei che ospiteranno i giovani imprenditori brasiliani.
 
CONTATTACI per ricevere maggiori informazioni

giovedì 6 giugno 2013

Mobilità per i giovani lavoratori

Support to Youth Workers' Mobility

SCADENZA: 10 Settembre 2013

Gli obiettivi di questo bando sono:
  • sostenere la mobilità e gli scambi tra gli operatori giovanili allo scopo di promuovere l’acquisizione di nuove capacità e competenze per arricchire il loro profilo professionale nel settore della gioventù;
  • rafforzare le capacità delle strutture coinvolte nel progetto, che beneficeranno dell’esperienza e della nuova prospettiva apportata da un lavoratore giovanile proveniente da un ambiente diverso.

Sarà data precedenza ai progetti che meglio rispecchiano le seguenti priorità:
  • priorità permanenti del programma «Gioventù in azione»: partecipazione dei giovani, diversità culturale, cittadinanza europea, coinvolgimento di giovani con minori opportunità.
  • priorità annuali del programma «Gioventù in azione»: sensibilizzazione sui diritti relativi alla cittadinanza UE, crescita inclusiva, creatività, spirito imprenditoriale e occupabilità, comportamenti sani.
Chi può partecipare? ONG, enti pubblici regionali o locali, organismi attivi a livello europeo nel settore della gioventù.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

martedì 4 giugno 2013

Più sviluppo 2013- Sostegno alle PMI piemontesi

Sei una piccola o una media impresa piemontese e hai bisogno di una mano per sviluppare il tuo progetto?

Lo scopo del bando è finanziare attraverso i fondi BEI le piccole e medie imprese localizzate nella regione Piemonte per la creazione di nuova occupazione e per consentire loro di rafforzare la propria competitività.

I progetti di investimento proposti devono essere in linea con gli obiettivi della politica di sviluppo regionale, rispondere alle sfide che la competizione globale pone al territorio della Regione e contribuire ad affrontare le criticità del sistema produttivo regionale, valorizzandone le potenzialità.

Per ricevere maggiori informazioni scarica la nostra newsletter.
Non esitare a contattarci.

lunedì 3 giugno 2013

POLITICA DI COESIONE WORK IN PROGRESS

Politica di coesione dell’UE 2014-2020


Rispetto alla precedente programmazione, la Politica di coesione UE per il periodo 2014-2020 sta vivendo importanti trasformazioni. Le nuove proposte sono state concepite per rafforzare la dimensione strategica della politica e garantire che gli investimenti dell’UE siano concentrati sugli obiettivi a lungo termine dell’Europa in materia di crescita e occupazione (“Europa 2020”).

L’attenzione sarà focalizzata su un numero ridotto di priorità di investimento in linea con questi obiettivi. Verranno, inoltre, armonizzate le regole relative ai differenti fondi, inclusi quelli che si rivolgono alle politiche di sviluppo rurale, per gli affari marittimi e la pesca, allo scopo di accrescere la coerenza dell’azione dell’UE.
Novità: per garantire un utilizzo saggio del denaro speso, la futura Politica di coesione si focalizzerà sugli obiettivi e i risultati rivolgendo più enfasi sulla valutazione. La comunicazione dei risultati è essenziale, così che i progetti eccellenti possano essere riconosciuti e gli Europei possano vedere esattamente come vengono spesi i loro soldi.

Come saranno assegnati i fondi? Vengono concepite tre categorie di regioni:
  • Regioni meno sviluppate
  • Regioni in transizione
  • Regioni sviluppate


La Commissione Europea ha prodotto due film sulla Politica di coesione 2014-2020: