Informazioni personali

La mia foto

IGC trova per voi i bandi europei disponibili e vi aiuta nel difficile percorso che Vi condurra all'ottenimento del finanziamento europeo/internazionale. IGC costruirà con voi un progetto di finanziamento che sosterrà la vostra impresa lungo tutto il ciclo vita dell'attività. 

mercoledì 26 novembre 2014

Bando Brevetti + ancora fondi disponibili

Due le azioni finanziate:
premi alla brevettazione per brevetti già registrati
incentivi alla brevettazione per studi su nuovi prodotti e nuove certificazioni.
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito:
http://www.invitalia.it/site/ita/home/incentivi-alle-imprese/brevetti.html


Per informazioni aggiuntive o assistenza alla presentazione della domanda scrivete a marketing@igcsas.it



martedì 25 novembre 2014

ERASMUS PLUS NUOVE SCADENZE 2015

Sono state pubblicate le nuove scadenze per il bando Erasmus plus nei seguenti settori.
Tutte le dead line sono per il giorno indicato alle ore 12.00 fuso orario di Bruxelles.
Per ulteriori informazioni contattateci scrivendo a marketing@igcsas.it

Key Action 1
Mobility of individuals in the field of youth
4 February 2015
Mobility of individuals in the field of education and training
4 March 2015
Mobility of individuals in the field of youth
30 April 2015
Mobility of individuals in the field of youth
1 October 2015
Erasmus Mundus Joint Master Degrees
4 March 2015
Large scale European Voluntary Service events
3 April 2015
Key Action 2
Strategic partnerships in the field of youth
4 February 2015
Strategic partnerships in the field of education, training and youth
30 April 2015
Strategic partnerships in the field of youth
1 October 2015
Knowledge Alliances, Sector Skills Alliances
26 February 2015
Capacity building in the field of higher education
10 February 2015
Capacity building in the field of youth
3 April 2015
2 September 2015
Key Action 3
Meeting between young people and decision-makers in the field of youth
4 February 2015
30 April 2015
1 October 2015

mercoledì 12 novembre 2014

Fondi europei per l'innovazione e la salute degli anziani


Bando di finanziamento a singolo stage con scadenza aprile 2015
Budget disponibile 104 mln di euro

Il bando finanzia a fondo perduto progetti di ricerca e innovazione per i seguenti settori:
  •  Avanzamento dell'invecchiamento attivo e in buona salute con l'ICT: individuazione del rischio precoce e di intervento
  •  Sistemi ICT avanzati e servizi per la cura integrata
  •  Autogestione della salute e della malattia e l'empowerment del paziente supportato da soluzioni ICT
  •  Autogestione  della salute, del disagio e delle decisioni con l'aiuto di sistemi di supporto basati su di modelli previsionali computerizzati utilizzati dal paziente stesso
  •  Appalti pubblici di servizi sanitari elettronici innovativi
  •  Rappresentazione digitale dei dati sanitari per migliorare la diagnosi e il trattamento della malattia 
Contattateci per ulteriori informazioni scrivendo a marketing@igcsas.it

martedì 21 ottobre 2014

Energy Efficiency - Settore Building

Scopo: i progetti devono focalizzarsi sullo sviluppo e dimostrazione di soluzioni che riducono significativamente i costi di nuovi edifici fino a livello “energia quasi zero”





L’attenzione dovrà focalizzarsi su soluzioni innovative per un appropriata qualità dell’aria  e comfort, design adatti al clima e al luogo, soluzioni passive (riducendo il bisogno di  sistemi tecnologici che consumano energia) o soluzioni attive (coperture di una grossa fetta di domanda di energia con energie rinnovabili), costruire sistemi di gestione dell’energia dove appropriato, sistemi di riscaldamento, ventilazione condizionamento altamente efficienti, sistemi di raccolta di energia elettrica o termale o energia rinnovabile in loco o nei dintorni. I progetti devono fornire soluzioni che prevedano manutenzioni automatiche o a basso costo, e valutazioni delle differenze tra le performance di consumo previste e quelle realizzate.

Scadenza 4 febbraio 2015
La Commissione considera che le proposte adeguate richiedano un contributo tra i 3 e i 5 mln di euro.

Il budget a disposizione è di 17 mln di euro.

venerdì 5 settembre 2014

Programma Eurostar: agevolazioni per ricerca industriale e sviluppo sperimentale



Il programma Eurostar finanzia le piccole medie imprese europee per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale. L'Italia ha messo a disposizione per le imprese italiane 500.000 euro a fondo perduto e 2 mln di euro a fondo agevolato per la seconda scadenza del 2014 che cadrà l'11 settembre
Possono partecipare PMI situate sul territorio nazionale in partnership con  università, centri di ricerca pubblici e privati e grandi imprese situate sempre sul territorio nazionale. 
Se l'Italia confermerà il finanziamento sarà possibile partecipare anche nelle prossime scadenze di marzo e settembre 2015.
Per maggiori informazioni potete consultare il sito:
https://www.eurostars-eureka.eu
oppure scrivere a infonetwork@igcsas.it


giovedì 21 agosto 2014

Programma LIFE+ finanziamenti in ambito ambientale

LIFE + TRADITIONAL PROJECTS PER L'AMBIENTE
Tipologie di progetti ammessi 
Progetti dimostrativi, progetti pilota, informativi e di diffusione di best practice) nei settori:
  • LIFE Nature & Biodiversity
  • LIFE Environment & Resource Efficiency
  • LIFE Environmental Governance & Information
  • LIFE Climate Change Mitigation
  • LIFE Climate Change Adaptation
  • LIFE Climate Governance and Information

Soggetti che possono presentare domanda: istituzioni pubbliche, PMI, organizzazioni private senza scopo di lucro.
Tipologia di finanziamento: fondo perduto dal 60%  al 100%

Scadenza 19 ottobre 2014
Per ulteriori informazioni scriveteci a infonetwork@igcsas.it

giovedì 8 maggio 2014

IGC in collaborazione con SQ Law presenta i nuovi corsi di alta formazione.

Corso 4 PLUS: + fonti di finanziamento + denaro + competenze + impresa‏
Edizione full time  26-29 maggio 2014 e 9–12 giugno (4 giorni) 
Edizione a moduli: primo e secondo modulo 29-30 maggio, terzo, quarto e quinto modulo  12-13 giugno

Introduzione
Le responsabilità di chi dirige sono innumerevoli, oltre a quelle di disegnare l'avvenire dell'azienda ed affrontare consapevolmente le nuove sfide che si presentano, è necessario comprendere il mercato nazionale e internazionale per valorizzare l'offerta, mantenendo l'equilibrio economico e finanziario.
Organizzare risorse e competenze è indispensabile: ottimizzare gli investimenti, pianificare
il fabbisogno finanziario e la riduzione dei rischi, sono dei fattori critici per il successo dell'impresa. E' necessario quindi per una azienda innovativa sviluppare le competenze e la metodologia necessaria per implementare un piano finanziario che includa l’accesso a strumenti finanziari straordinari e non convenzionali, un approccio ai mercati con logiche innovative, che permettano di raggiungere la massima redditività e risultati nel breve e medio periodo.

Obiettivi del corso
Il corso ti farà comprendere quanto è vantaggioso far “collaborare” le differenti fonti di finanziamento: a fondo perduto europee e internazionali, degli investitori privati, il microcredito, il crowdfunding, delle venture capital e dei fondi d’investimento; come e quando utilizzarle per dare alla tua azienda continuità finanziaria, per favorire accordi vantaggiosi, dare valore e dinamicità al tuo mercato; perché differenti modelli di finanziamento producono differenti tipi di valore aggiunto.

Per chi
       Manager con l'esigenza di migliorare la conoscenza delle possibilità finanziarie esistenti per le aziende 
       Tutti coloro che desiderano accedere a finanziamenti anche di piccole dimensioni per iniziare o rafforzare il proprio business. 

Risultati
I partecipanti al termine del corso sapranno individuare e scegliere tra le tipologie di finanziamento quali sono adatte per il percorso di crescita della propria azienda o progetto personale, sapranno quali risorse inserire e con quali tempistiche, dove reperire competenze e di quali aspetti legali si deve tenere conto.

Il corso di terrà a Bruxelles: per ricevere il programma completo e le informazioni relative all’iscrizione, scrivi a marketing@igcsas.it  o telefona al +390116606561

venerdì 21 febbraio 2014

STRUMENTO DEDICATO ALLE PMI – HORIZON 2020

Sostegno al potenziale delle PMI per l’eco innovazione e fornitura sostenibile delle materie prime
Scadenze:
18/06/2014
24/09/2014
17/12/2014

Posso presentare domanda di finanziamento tutte le PMI eco innovative nei settori che si indirizzano ad azioni climatiche, ambiente, efficienza delle risorse e materie prime. Le PMI dovranno dimostrare forte ambizione allo sviluppo, alla crescita e all’internazionalizzazione. Tutte le idee promettenti, prodotti, processi, servizi e modelli di business, intrasettoriali e intradisciplinari, per la commercializzazione sia a livello business-to-business (B2B) anche business-to-customer (B2C) sono ammissibili.

Lo strumento dedicato alle PMI è suddiviso in tre fasi separate a cui si aggiunge una fase di coaching per I beneficiari. I partecipanti possono partecipare alla fase 1 con l’intendo di fare domanda per la fase 2 in un momento successivo, o direttamente alla fase 2.

lunedì 17 febbraio 2014

FINANZIAMENTI PER PROGETTI INNOVATIVI - Programma Horizon


Veicoli pesanti e leggeri ibridi
Scadenza: 28 agosto 2014



La competitività dei produtorri di veicoli europei è basata sulla leadership tecnologica in particolare sul sistema di ottimizzazione e affidabilità, specialmente nell’ambito dei motopropulsori. La sfida di questo bando è di quella di raggiungere una posizione di leadership nel settore della tecnologia ibrida. La tecnoloiga avrà inoltre un effett positivo sulla riduzione delle emissioni di CO2 derivanti dal trasporto stradale e sulla qualità dell’aria..

I progetti dovranno sviluppare nuove conoscenze sui componenti ibridi ( sistemi di stoccaggio dell’energia ecc) e sull’ingegneria dei sistemi, su simulazione e integrazione tecnologica allo scopo di raggiungere la riduzione del peso e dei costi dei motopropulsori ibridi, aumentarne la funzionalità, semplificare i sistemi complessi, l’efficienza e l’accessibilità diminuendo allo stesso tempo le emissioni e migliorandone performance, comfort e sicurezza funzionale. Per i veicoli leggeri, si darà preferenza ai progetti che forniscono una gamma a emissioni zero. La ricerca dovrà essere validata attraverso almeno un dimostratore per ogni piattaforma soggetto della ricerca.

Budget per ogni progetto : 10-20 milioni EUR
Finanziamento a fondo perduto: 70% (eccetto per le organizzazioni senza scopo di lucro, il cui tasso di finanziamento è al 100%)

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea

venerdì 14 febbraio 2014

FINANZIAMENTI HORIZON2020 PER ATTIVITÀ INNOVATIVE

Motopropulsori futuri a gas naturale e componenti per autovetture e furgoni
Scadenza: 28 Agosto 2014

finanziamenti europei
La sfida dei progetti da presentare per questo bando è il raggiungimento di un livello di flotta di target di emissione di 95g CO2/km per gli autoveicoli per trasporto passeggeri e 147g CO2/km per veicoli commerciali leggeri (secondo la procedura

internazionale di prova per i veicoli leggeri - WLTP), attraverso lo sviluppo di motori avanzati e concetti post trattamento adattati e ottimizzati per l’uso di gas naturale. Ci si aspetta inoltre una significativa riduzione in termini di emissioni di NO e PM.
La tecnologia deve essere competitiva in rapporto ai veicoli attuali che utilizzano carburanti convenzionali. I veicoli devono quindi dimostrare di avere un’autonomia di almeno 600km senza penalizzazione di spazio in confronto ai veicoli alimentati a benzina.
I progetti dovranno focalizzarsi su ottimizzazione di processi di combustione, compressione variable, sistemi di controllo, operazioni di doppia alimentazione, iniezione del carburante ottimizzata, sistemi adattivi e sensori per affrontare diverse qualità e miscele, sistemi post trattamento, serbatoi per il carburante avanzati, ottimizzazione di supporto e complessiva del gruppo motopropulsore.


Budget per ogni progetto : 10-20 milioni EUR
Finanziamento a fondo perduto: 70% (eccetto per le organizzazioni senza scopo di lucro, il cui tasso di finanziamento è al 100%)

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea

mercoledì 12 febbraio 2014

Finanziamenti europei per attività innovative di ricerca e sviluppo

Ridurre impatti e costi dei viaggi per merci e tragitti di servizio nelle aree urbane
Scadenza: 18 marzo 2014 (proposte preliminari)
finanziamenti europei
I progetti dovranno indirizzarsi verso uno o più dei seguenti aspetti: 
- migliorare la conoscenza di base e la comprensione della distribuzione delle merci e dei tragitti nelle aree urbane. I progetti potranno proporre ricerche sugli indicatori, su misure e dati (es. fornitura\caratteristiche del servizio, operatori, movimenti, impatti), modelli economici e di comportamento, impatti sulla pianificazione ubana, effetti sulla logistica (es. Impatto della decentralizzazione delle strutture logistiche, …), strategie di mitigazione dei carichi, efficacia delle partnership e partecipazione degli stakeholder, analisi comparative e valutazione delle politiche e delle sperimentazioni)

- valutare politiche e soluzioni innovative per assicurare un uso migliore delle infrastrutture (es, spazi di consegna, consegne al di fuori delle ore di punta, modalità non su strada, vie d’acqua urbane) e dei veicoli (tipologia, fattori di carico…), migliorare la gestione del network, rispondere alle misure dal lato della domanda, uso innovativo dei modi di trasporto, nuove forme di collaborazione tra stakeholder, pensare quadri politici che rendono possibili modelli di business per soluzioni logistiche urbane

- valutare politiche e soluzioni innovative sull’unificazione dei centri di distribuzione nelle aree urbane, incluso il design (es. cross-docking); modelli di business per schemi di unificazione (inclusa la condivisione di flotte e merci e adeguati accordi di collaborazione), l’ integrazione di logistica diretta ed indiretta, strumenti per identificare opportunità di misure di unificazione, modelli di governance.

Budget per ogni progetto : 2-4milioni EUR
Finanziamento a fondo perduto: 100%

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea

lunedì 10 febbraio 2014

FINANZIAMENTI PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO

Trasformare l’uso di veicoli alimentanti convenzionalmente nelle aree urbane
Scadenza: 18 marzo 2014 (proposte preliminari)

I progetti devono indirizzarsi verso uno dei seguenti argomenti:
-comparazione di politiche innovative, misure e strumenti che dimezzeranno, tra l’altro, l’uso di veicoli alimentati convenzionalmente nelle città, aumentando allo stesso tempo l’accessibilità delle aree urbane e migliorare la qualità dell’aria e la sicurezza sulle strade.
Questo potrebbe includere:
- valutazione del ruolo di misure regolatorie, misure che rispondono alla domanda, servizi di mobilità innovativa e promozione di modi alternativi come parte di un pacchetto più ampio di tecnologie, misure politiche e di sensibilizzazione con un forte potenziale replicativo. Il relativo processo di costruzione del consenso, attività d’informazione e comunicazione devono essere pienamente integrate nel lavoro.

venerdì 7 febbraio 2014

FINANZIAMENTI PER ATTIVITÀ DI INNOVAZIONE - settore navale

Imbarcazioni energeticamente efficienti e a zero emissioni
Scadenza: 18 marzo 2014 (proposte preliminari)

Il bando supporta gli sviluppi che rendono le imbarcazioni nuove e quelle già esistenti e che navigano in mare o nelle acque interne significativamente più efficienti e meno inquinanti attraverso soluzioni che includono quattro sotto sistemi delle imbarcazioni: motore, sistema di abbattimento dell’inquinamento, propulsione, fonti di energia e gestione incluse operazioni efficienti dei sistemi a bordo.

I progetti devono affrontare uno o più dei seguenti aspetti:
  • ottimizzazione dei motori convenzionali, inclusa la flessibilità del carburante, nuovi materiali, performance nel tempo, motori ad emissioni prossime allo zero
  • sviluppo di soluzioni a bassa manutenzione, di soluzioni di ammodernamento convenienti e pronte all'uso per la riduzione delle emissioni dei motori esistenti.
  • sviluppo di motori a gas naturale liquefatto (GNL) \ motori a doppia alimentazione per imbarcazioni di piccole e medie dimensioni, inclusi gli aspetti specifici della riqualificazione, fornitura e stoccaggio del carburante, sicurezza ( a bordo e a terra), classificazione, e soluzioni che affrontano i rischi legati al “methane slip”
  • design e dimostrazione di mezzi di propulsione nuovi e migliorati e configurazione di imbarcazioni che includono l’ottimizzazione dell’intero sistema di trasmissione, dell’elica e dello scafo, inclusa una ricerca applicata in fluidodinamica computazionale (CFD).
  • uso di nuove fonti energetiche incluso le rinnovabili, I carburanti alternativi, soluzioni ibride ed elettriche allo scopo di dimostrare la fattibilità di imbarcazioni con emissioni zero o prossime allo zero.


Budget per ogni progetto : 8-17 milioni EUR
Finanziamento a fondo perduto: 70% (eccetto per le organizzazioni senza scopo di lucro, il cui tasso di finanziamento è al 100%)

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea
Per ogni dettaglio si rimanda al testo ufficiale in lingua inglese

mercoledì 5 febbraio 2014

FINANZIAMENTI PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO

Servizi su rotaia intelligenti
Scadenza: 18 marzo 2014 (per proposte preliminari)

I progetti devono indirizzarsi verso una delle sfide seguenti :
1) Viaggi multimodali senza interruzioni
2) Servizi logistici
Per la prima sfida relativa ai viaggi multimodali, le attività di ricerca ed innovazione devono avere l’obiettivo di ideare e prototipare una gamma online e mobile di servizi integrati che forniscono una nuova esperienza in ogni tappa del viaggio (pianificazione e prenotazione di viaggi e servizi multimodali user-friendly, incluso informazioni relative alle esigenze specifiche di persone con ridotta mobilità e all’impatto ambientale della scelta dell’utente), diritti di viaggio facilmente accessibili, validazione e controllo per ogni modalità di trasporto, assistenza durante il viaggio incluso un rialloggiamento in caso di bisogno.
L’intero processo dovrà essere ulteriormente supportato da necessarie analisi di business che forniscano feedback dei dati di viaggio allo scopo di assicurare operazioni di trasporto veloci nel rispondere ai bisogni.
Gli sviluppi dovranno evolvere sulla base di modelli di business robusti capaci di garantire l’economia di questi servizi on line a lungo termine.

Per quanto riguardai i sistemi logistici, i progetti dovranno affrontare la sfida chiave del carico attraverso un approccio sistematico "top-down" che risale dagli indicatori di performance che devono essere raggiunti , sia in prospettiva geografica (es. Applicabilità delle soluzioni su scala europea), sia nella segmentazione del mercato (es. Carico dei treni\intermodalità\carico dei vagoni o segmenti basati sulla merce), e definisce la combinazione di soluzioni di business, operative e tecnologiche ottimali richieste per poterle erogare.
In vista della significativa fragilità finanziaria del settore, sarà data priorità agli aspetti che massimizzano il ritorno potenziale a breve termine e richiedono solo investimenti moderati.

Budget indicativo per ogni progetto: circa 12 milioni EUR per sfida 1 e 6 milioni EUR per sfida 2.
Finanziamento a fondo perduto: 100%

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea
Per i dettagli si rimanda al testo ufficiale in lingua inglese

lunedì 3 febbraio 2014

FINANZIAMENTI PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO – settore aeronautico

Competitività dell’aeronautica europea grazie ad innovazione ed efficienza dei costi
Scadenza : 18 marzo 2014 (proposte preliminari)

I progetti di ricerca e sviluppo devono indirizzarsi allo sviluppo di tecnologie e metodologie che hanno il potenziale di risparmiare costi e tempo lungo tutto il ciclo di vita dell’aeromobile (design, produzione, manutenzione, revisione, riequipaggiamento, riciclo e smaltimento) inclusi gli aspetti relativi alla certificazione. I progetti di ricerca ed innovazione potranno inoltre rivolgersi all’integrazione di funzioni addizionali (es. rilevazione, accensione...) o materiali nei componenti strutturali dell’aereo, un maggiore uso di automazione ed intelligenza artificiale nei sistemi di controllo che permetta versatilità e nuove capacità o fornisca ai passeggeri servizi aggiuntivi a bordo dell’aereo o in aeroporto.
In relazione alle operazioni di trasporto, le attività di ricerca ed innovazione dovrebbero indirizzarsi verso un’efficienza dei costi nelle operazioni a terra, così come verso approcci innovativi che possano ridurre i bisogni o accelerare la formazione del personale.

Budget per ogni progetto : 5-8 milioni EUR
Finanziamento a fondo perduto: 100%

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea
Per i dettagli si rimanda al testo ufficiale in lingua inglese

venerdì 31 gennaio 2014

Finanziamenti europei per progetti innovativi

Tecnologie per una drastica riduzione della CO2 e delle emissioni inquinanti
Scadenza: 18 marzo 2014 (per proposte preliminari)

Le proposte dovranno affrontare uno o più dei seguenti argomenti:

• Futuri Motori non ibridi ad accensione comandata e sistemi di abbattimento dell’inquinamento per carburanti liquidi a benzina o a base di sostanze biologiche per vetture per trasporto passeggeri e veicoli leggeri che si concentrino su combinazioni ottimali di motori innovativi, tecnologie post trattamento e modelling, monitoraggio delle emissioni con sensori on board e test per un migliore design e una migliore capacità di controllo.

• Futuri motori diesel non ibridi per autovetture e furgoni che si concentrino sulla combinazione del motore più appropriato e sulle tecnologie post trattamento e sul modelling, monitoraggio delle emissioni con sensori on board e test per un migliore design e una migliore capacità di controllo.
• Preparazione di un life-cycle assessment delle combinazioni delle tecnologie proposte per quantificarne l’impatto ambientale lunga tutta la catena WTW se non sono già presenti studi nel settore.
• Sistemi di frenata a basso impatto ambientale per ridurre l’emissione di micro e nano particelle migliorando allo stesso tempo la misurazione e la comprensione dei loro effetti sulla salute e sull’ambiente.

Budget per ogni progetto : 4-10 milioni EUR
Finanziamento a fondo perduto: 70% (eccetto per le organizzazioni senza scopo di lucro, il cui tasso di finanziamento è al 100%)

Fonte: sito ufficiale della Commissione Europea
Per ogni dettaglio si rimanda al testo ufficiale in lingua inglese